L’AGCOM testimonia la crescita degli operatori virtuali (MVNO)


Nei giorni scorsi l’AGCOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) ha pubblicato l’Osservatorio sulle comunicazioni n. 2/2021, il secondo report trimestrale dell’anno in cui ha analizzato l’andamento del mercato italiano della telefonia.

Il documento in argomento reca la data del 12 luglio 2021 ed è disponibile sul sito www.agcom.it da martedì 13 luglio 2021, lo trovate a questo link in formato PDF.

Se nella giornata di ieri, guardando al mondo della telefonia mobile, vi avevamo segnalato il primato di WINDTRE e la continua crescita di Iliad, oggi c’è qualche altro dato che merita di essere evidenziato e riguarda la crescita degli operatori virtuali (MVNO).

Osservatorio sulle comunicazioni n. 2/2021, AGCOM: MVNO

Prima di passare al dunque, ci sono alcune premesse di carattere generale da fare. Innanzitutto, come segnalato nel report, i dati su cui si basa l’Osservatorio dell’AGCOM sono aggiornati al 31 marzo 2021.

In secondo luogo, per quanto riguarda il mercato italiano della telefonia mobile nel complesso, il numero delle SIM attive è salito a 104,4 milioni, tuttavia le SIM “Human” – escluse quelle M2M, ma incluse quelle “solo voce” e “voce e dati” e anche quelle solo dati con interazione umana, come SIM per chiavette per PC e per tablet – sono scese a 77,6 milioni, mentre quelle M2M (Machine to Machine) sono salite a 26,7 milioni.

Questa distinzione si ripercuote anche sulle classifiche generali: nella classifica complessiva c’è TIM al primo posto (29%), seguito da Vodafone (28,7%) e WINDTRE (25,3%) – Iliad si attesta al 7,2%; nella classifica che tiene conto solo delle SIM Human, WINDTRE svetta su tutti col 27,3%, seguono il 26,3% di TIM, il 23,6% di Vodafone e il 9,2% di Iliad.

Un dato molto interessante attiene agli operatori virtuali (MVNO): il secondo Osservatorio dell’AGCOM del 2021 indica, al 31 marzo 2021, con una quota di mercato del 9,7% per numero di SIM complessive, mentre nel totale SIM Human il dato è in crescita al 13,1%.

Il risultato è ancora più rilevante perché i maggiori operatori virtuali, ovvero Kena Mobile, Very Mobile e ho. Mobile, non sono conteggiati, in quanto inclusi rispettivamente nei numeri di TIM, WINDTRE e Vodafone.

L’unico MVNO che il report dell’AGCOM nomina direttamente è PosteMobile, che al 31 marzo 2021 aveva una quota di mercato pari al 4,3% tra le SIM complessive e al 5,8% tra le SIM Human.

Osservatorio sulle comunicazioni 2 2021 AGCOM MVNO

Potrebbe interessarti anche: Migliori offerte telefoniche di Vodafone, TIM, Iliad e WINDTRE



Vedi Post Originale: https://www.tuttoandroid.net/news/2021/07/14/lagcom-testimonia-la-crescita-degli-operatori-virtuali-mvno-900457/


0 Comments

Lascia un commento