Evercade, annunciata la Codemasters Collection 1 – IlVideogioco.com

Un’altra cartuccia è stata annunciata per Evercade, l’acclamata retro-console che offre numerose raccolti di videogiochi che hanno fatto la storia del medium. Blaze Entertainment ha svelato infatti la Codemasters Collection 1, una cartuccia che conterrà 17 fra i più famosi videogiochi, sempre su licenza ufficiale, della storia britannica. Tra di Read more…

F1 2020, vediamo la modalità Il mio Team

La modalità Il mio Team è una delle novità più grosse di F1 2020 che, ricordiamo, farà il suo debutto il prossimo 10 luglio per PlayStation 4, Xbox One, Pc Windows (DVD e Steam) e Google Stadia.

Codemasters ci mostra così questa modalità che offrirà un’esperienza pilota-manager che permette di formare una squadra permettendo di essere l’undicesimo team sulla griglia di partenza accanto ai dieci ufficiali della stagione 2020.

Ecco il trailer di presentazione di questa novità assoluta che sarà presente in F1 2020. Buona visione.

 

I giocatori di F1 2020 inizieranno creando il proprio pilota, una visual identity e un brand unico per il proprio team scegliendo una livrea, creando la propria combinazione di colori e impostando il logo della squadra. Da qui sono responsabili della firma con il loro primo sponsor chiave, che finanzierà l’opportunità di firmare con un grande fornitore ed un secondo pilota dalla griglia di F2 del 2019.

Partendo da una situazione umile, i giocatori avranno meno risorse e attrezzature limitate. Guardare le strutture migliorare e crescere per diventare un vero team di professionisti F1, affrontando gli impegnativi Campionati piloti e costruttori. Non c’è spazio per le rivalità tra piloti del team interno quando si è anche il capo del team.

Prima di svelare la nuova auto, i giocatori dovranno affrontare i media per rispondere a una serie di domande che vanno dalle sue prestazioni alle previsioni di gara. Le risposte hanno un impatto diretto sulla forza iniziale dell’auto, quindi i giocatori devono pensare bene a come rispondere. Una volta finalizzata, l’auto viene rivelata al mondo con un trailer.

Un altro aspetto chiave fuori pista è la gestione del team durante la settimana. Il modo in cui i giocatori gestiscono, assegnano e utilizzano il tempo disponibile influenzerà il futuro weekend di gara. Usare il tempo per gestire le attività del personale, generare fondi e mantenere il team motivato. La cronologia della stagione mostra gli eventi in arrivo e aumenta le prestazioni. Le attività di squadra spesso hanno pro e contro. L’invio di un pilota al centro fitness potrebbe avere un effetto a catena, come una riduzione del tempo dedicato agli sponsor.

Il Mio Team consente ai giocatori di negoziare nel mercato dei piloti quando scelgono un compagno di squadra. Confrontate i piloti F1 e F2 in base a Experience, Racecraft, Awareness e Pace, insieme al loro valore di mercato e al livello di plauso che portano al team. Tutte le statistiche e le abilità del guidatore sono costruite da dati completi del mondo reale delle ultime cinque stagioni delle due categorie ed i piloti riceveranno aggiornamenti delle statistiche durante la stagione importati direttamente nel gioco sulla base delle loro prestazioni del mondo reale del 2020.

F1 2020

COSA HANNO DETTO GLI SVILUPPATORI

Lee Mather, game director del franchise F1 presso Codemasters, ha sottolineato:

Il Mio Team è una modalità che lo studio e la nostra community desideravano da tempo. Il mio team spinge il giocatore nel mondo della F1 con un’esperienza unica di pilota-manager. Sappiamo che i nostri giocatori adoreranno questa nuova feature.

Paul Jeal, franchise director F1 di Codemasters, ha spiegato:

È stata un’esperienza illuminante utilizzare i dati del mondo reale per creare le statistiche del pilota. Divideranno l’opinione e sappiamo che i nostri giocatori passeranno ore a discuterne. Siamo entusiasti di vedere come si evolvono le statistiche quando i piloti scendono in pista e l’effetto knock-on che ciò avrà nel gioco.

F1 2020

F1 2020


F1 2020



F1 2020

L’articolo F1 2020, vediamo la modalità Il mio Team proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Evercade, annunciata la prossima cartuccia

Evercade, la nuovissima console di gioco retrò portatile, si arricchisce di una nuova cartuccia: The Oliver Twins Collection, con 11 giochi tra cui: Treasure Island Dizzy, Fantastic Dizzy, Go! Dizzy Go !, Dizzy The Adventurer, Panic Dizzy, Wonderland Dizzy, Mystery World Dizzy e BMX Simulator, FireHawk, DreamWorld Pogie e Super Robin Hood. La cartuccia è un progetto nato tra Codemasters, The Oliver Twins ed Evercade, e tutti i profitti destinati all’ente benefico del National VideoGame Museum. La nuova cartuccia arriverà quest’estate.

LA CARTUCCIA

Con 11 giochi con licenza ufficiale, questa cartuccia porta alcuni dei migliori titoli di The Oliver Twins sul palmare Evercade che è possibile anche collegare anche alla TV tramite HDMI. Inoltre, la cartuccia si unisce a una libreria altre 13 al cui interno è possibile trovare contenuti degli editori Atari, Data East, Interplay, Mega Cat Studios, Namco Museum, Piko Interactive, Songbird Interactive e Technos.

Queste le parole di Philip & Andrew Oliver, sviluppatori di The Oliver Twins:

Eravamo davvero entusiasti di conoscere Evercade. Prometteva di essere un modo fantastico di giocare a giochi retro con licenza ufficiale, sia in movimento che in TV, con le classiche cartucce da collezione. Era ben progettato e un ottimo prezzo. Cosa potrebbe esserci di meglio ?!
Quindi hanno contattato Codemasters e noi per chiedere il permesso per una speciale collezione di Oliver Twins che includesse 11 dei nostri classici giochi da console a 8 bit!
Questo ora lo rende la migliore console retrò ai nostri occhi e siamo davvero contenti che migliaia di persone potranno apprezzare i giochi che abbiamo scritto circa 30 anni fa!
Le persone adorabili di Blaze e Codemasters hanno anche concordato che TUTTI i profitti e i diritti di licenza vanno in beneficenza.

Toby Evan-Jones, vicepresidente di Codemasters, ha affermato:

Siamo incredibilmente lieti di sostenere questo progetto, che aiuta una causa utile mentre celebra anche un IP di gioco veramente classico (e un pezzo della storia condivisa di Oliver Twins / Codemasters. Collaborare con i gemelli e Evercade, per creare questo è stato un vero piacere.

A fargli eco è Andrew Byatt, direttore di Blaze Entertainment:

Quando abbiamo messo insieme questo progetto per la prima volta, avevamo una lista di titoli che hanno influenzato veramente le nostre vite di gioco e Dizzy è stato saldamente in questa lista. Siamo stati fan degli Oliver Twins per tutto il tempo che possiamo ricordare, non solo per i loro giochi di qualità, ma per il loro status leggendario nel settore dei videogiochi. È stato un vero piacere metterli insieme e non vediamo davvero l’ora di rilasciare questa cartuccia. È anche bello che attraverso questo progetto possiamo restituire il gioco comunità con tutti i profitti destinati al National Videogame Museum.

INFORMAZIONI SU EVERCADE

Evercade è una console che utilizza le proprie cartucce di gioco in stile retrò, offrendo un’esperienza di gioco super semplice e istantanea, come ai vecchi tempi. È dotato di uno schermo da 4,3 pollici delle stesse dimensioni della PSP) e di uscita TV.

Di seguito, l’elenco dei giochi:

  • Treasure Island Dizzy
  • BMX Simulator
  • Fantastic Dizzy
  • Super Robin Hood
  • Go! Dizzy Go!
  • Dizzy The Adventurer
  • Panic Dizzy
  • DreamWorld Pogie
  • FireHawk
  • Wonderland Dizzy
  • Mystery World Dizzy

Evercade
Evercade
Evercade

L’articolo Evercade, annunciata la prossima cartuccia proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

DiRT 5, nuovi dettagli sulla Carriera

Torniamo a parlare di DiRT 5 dopo il suo annuncio del mese scorso. Codemasters ha infatti pubblicato nuovi dettagli ed immagini inedite della modalità Carriera. Questa sicuramente sarà una di quelle modalità cardine del gioco in arrivo ad ottobre per Pc via Steam, PS5, Xbox Series X, PS4, Xbox One e ad inizio 2021 per Stadia.

CONQUISTATE I RIFLETTORI





In un mondo di corse fuoristrada pieno di superstar, completate gli obiettivi per far spiccare la carriera in DIRT 5, assicurando che nessuno dimentichi mai il vostro nome.

Il giocatore è immerso in una serie di corse fuoristrada di fama mondiale che offrono azioni estreme, da continente a continente, in tutti i tipi di eventi. Quando il giocatore entrerà in scena, attirerà l’attenzione di Alex Janièek, meglio noto come AJ, doppiato da Troy Baker. Superstar indiscussa e amata dai fan di DIRT, AJ vi porterà rapidamente sotto la sua ala, mostrandovi ciò che serve per salire in cima alle classifiche che ha dominato per anni.

Tuttavia, non siete l’unico nuovo pilota a fare scintille. Entra in gioco Bruno Durand, un veterano estremamente competitivo, freddo e calcolatore, doppiato da Nolan North. Un campione in altre discipline fuoristrada, il talento e il potere di Bruno significano che uno scontro con AJ è inevitabile, vi aspetta una corsa epica.

L’intera storia, il vostro viaggio e molto altro sono approfonditi dal podcast DIRT di Donut Media, ospitato da James Pumphrey e Nolan Sykes. La loro energia ed eccitazione si abbinano all’atmosfera del mondo delle corse di DIRT, agli eventi reagiscono a tutti i momenti chiave della tua storia, con ospiti speciali tra cui AJ e Bruno, il campione della Serie W Jamie Chadwick e SLAPTrain.
Tutto questo si fonde in una modalità profonda, guidata dalla narrazione, che vi vede passare dall’oscurità alla fama in un mondo di corse amplificato. Ma solo se avete quello che serve per vincere…

SCEGLIETE LA VOSTRA AVVENTURA IN OLTRE 130 EVENTI

Questa è la storia, ma come la vivrete?

La carriera è divisa in cinque capitoli per coprire i momenti chiave della narrazione. Ogni capitolo offre più percorsi che il giocatore deve intraprendere, il che significa che potete scegliere a quali eventi vuoi partecipare attraverso il capitolo. Se lo desiderate, potete comunque correre in tutto ciò che il gioco offre, oltre 130 eventi in nove diversi tipi di gara, in ogni location di DIRT 5.

Completate le gare per sbloccare nuovi eventi nel capitolo; più in alto ti piazzerai, più timbri guadagnerai. Per sbloccare l’evento principale di ciascun capitolo sono necessari un certo numero di timbri, quindi meglio ti esibisci, più velocemente potrai progredire. Gli eventi principali sono la conclusione di ogni capitolo e quindi un test più duro per il giocatore. Piazzati terzo o al di sopra per passare al capitolo successivo.

Ma non è tutto: centrate determinati obiettivi durante gli eventi di carriera per sbloccare Throwdowns segreti, dove affronterete un feroce sfidante in eventi epici.

RAPPRESENTATE I PIU’ GRANDI BRAND MONDIALI






Per viaggiare per il mondo, guidare veicoli incredibili ed essere parte di questa avventura, avrete bisogno di sponsor. Il mondo sta guardando e ci sono alcuni nomi importanti che vorrebbero parlare con voi …

Venti brand del mondo reale sono disponibili per sponsorizzarvi nella modalità Carriera, inclusi Monster Energy, Sparco, Michelin, Fatlace e, per davvero, Codemasters. Ogni sponsor avrà premi unici se firmerete con loro, tra cui una livrea esclusiva di quel brand, adesivi da usare nell’editor della livrea e un bonus. Ogni sponsor avrà obiettivi, sia a lungo che a breve termine, che vogliono che voi raggiungiate nella vostra carriera. Fatelo e aumenterete la vostra reputazione, il che porta a un premio finale una volta raggiunto il grado più alto.

Il giocatore può cambiare sponsor ogni volta che vuole nella sua carriera, anche se, prima lo lascia, meno premi potrebbe ricevere, soprattutto se non rispetta il ​​contratto di gara minimo dello sponsor. Quindi, rimarrai fedele a un brand o vedrai cosa hanno da offrire più sponsor durante il tuo viaggio? La scelta è vostra.

CONDIVIDETE IL VIAGGIO






L’opzione split-screen per quattro giocatori di DiRT 5 è inclusa nella modalità Carriera. Per uno qualsiasi degli eventi inclusi che presentano più veicoli in pista, ogni giocatore aggiuntivo prende il posto di un pilota originariamente controllato dall’intelligenza artificiale.

Gli amici non sono solo lì per tirarvi su il morale; ma la posizione finale più alta di qualsiasi giocatore è contata nella Carriera, il che significa che potreste guadagnare più timbri, più bonus per gli sponsor e più valuta facendo squadra. Mentre quei premi guadagnati valgono solo per il giocatore ospitante, ogni utente aggiuntivo riceverà XP e premi in valuta per il suo account che riceverà ogni volta che giocherà a DIRT 5 come giocatore ospitante.

Infine, l’integrazione dello schermo condiviso è un affare i vostri amici possono entrare e uscire dalla vostra Carriera quando vogliono, senza fermare la vostra progressione.

CONCLUDENDO…


Quindi: una narrazione profonda, grandi talenti della recitazione vocale e nomi della cultura automobilistica del mondo reale; oltre 130 eventi e nove tipi di gara, con progressione guidata dalla scelta dei giocatori ed eventi extra speciali; una feature di sponsorizzazione dettagliata con brand reali e premi unici da guadagnare e uno split-screen per condividere il divertimento con un massimo di tre amici. Tutto questo è incluso in DIRT 5 nella carriera più grande e audace che il franchise abbia mai visto. Avete quello che serve per garantire che nessuno dimentichi mai il vostro nome?

DIRT 5 sarà pubblicato ad ottobre per Xbox Series X, PlayStation 5, Xbox One, PlayStation 4 e PC via Steam, e, per Google Stadia, all’inizio del 2021. Segui @dirtgame su Twitter e Instagram per notizie e aggiornamenti su DiRT, usa #DIRT per dare la tua opinione e parla con il team nel server Discord ufficiale di DIRT 5.

L’articolo DiRT 5, nuovi dettagli sulla Carriera proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

F1 2020, dettagli sulla Deluxe Schumacher Edition

Manca poco più di un mese all’esordio di F1 2020 e Codemasters diffonde alcuni dettagli, trailer ed immagini delle vetture presenti nella Deluxe Schumacher Edition.

In questa edizione, come saprete, gli appassionati potranno pilotare quattro monoposto importanti nella carriera del sette volte campione del mondo. Quattro auto iconiche tra gli anni ’90 ed il 2000. La clip è narrata dal collega britannico, esperto di Formula 1, Will Buxton. Eccola, buona visione.

LE MONOPOSTO SUPPLEMENTARI PRESENTI

  • Jordan 191 del 1991– L’auto che ha lanciato la carriera di Michael. L’auto verde smeraldo è stata guidata per la prima volta al Gran Premio del Belgio del 1991
  • Benetton B194 del 2004 – La stagione in cui Michael ha vinto il suo primo Campionato del Mondo, vincendo sei delle prime sette gare
  • Benetton B195 del 2005 – In una classe a sé stante, ha portato Michael alla sua seconda vittoria e alla prima e unica di Benetton del Campionato del Mondo
  • Ferrari F1-2000 del 2000 – L’auto conquistò 10 pole position, 10 vittorie in gara e assicurò alla Ferrari il suo primo Campionato mondiale piloti dal 1979

La Deluxe Schumacher Edition di F1 2020, che verrà lanciata con un accesso anticipato di tre giorni, include anche livree esclusive a tema per l’auto e articoli per la personalizzazione del pilota, tra cui una celebrazione sul podio unica.

I giocatori che acquisteranno la Seventy o la Deluxe Schumacher Edition di F1 2020 otterranno la Ferrari F2004. L’auto, che ha fatto conquistare a Michael il record con la vittoria del settimo Campionato del Mondo, una delle auto preferite dai fan da quando è stata introdotta in F1 2017, ora è stata aggiornata con il n. 1 aggiunto e il nome impresso sul poggiatesta.

Lee Mather, F1 game director del franchise presso Codemasters, ha sottolineato:

Con l’avvicinarsi del 70° anniversario della F1, è opportuno celebrare il campione del mondo di maggior successo di tutti i tempi. Siamo entusiasti di portare finalmente la Jordan 191 e la Benetton B194 alla serie F1, poiché entrambe sono state richieste a lungo dalla nostra community, insieme alle altre due delle sue auto iconiche.

Ricordiamo, infine, che la Deluxe Schumacher Edition di F1 2020 sarà disponibile il prossimo 7 luglio per PlayStation 4, Xbox One, inclusa Xbox One X, PC (DVD e Steam), e Google Stadia. Con il pre-order, presso alcuni rivenditori selezionati, ci sarà la possibilità di ricevere la confezione Steelbook.

IMMAGINI








L’articolo F1 2020, dettagli sulla Deluxe Schumacher Edition proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Dirt Rally 2.0 GOTY è ora disponibile

Codemasters ha annunciato che Dirt Rally 2.0 GOTY è disponibile da oggi per PlayStation4, Xbox One e Pc. I giocatori che hanno acquistato la Dirt Rally 2.0 Deluxe Edition o qualsiasi season pack completo riceveranno i contenuti gratuitamente tramite download digitale. Per i giocatori che possiedono la Standard Edition senza contenuti aggiuntivi, il pacchetto Flat Out può essere acquistato separatamente.

Dirt Rally 2.0 GOTY celebra il meglio del rally e del rallycross e include 81 auto in 26 location. I nuovi giocatori potranno sperimentare il più autentico gioco di rally point-to-point combinato con l’azione elettrizzante e frenetica dell’ Official FIA World Rallycross Championship.

FLAT OUT

Il pacchetto Flat Out presenta la nuova location scozzese, Perth e Kinross, con 12 percorsi, la Subaru Impreza S4 Rally e la Subary Legacy RS. Celebrando la carriera di Colin McRae, il pack include anche 40 scenari con vari gradi di difficoltà, dalle diverse fasi della carriera di McRae dagli anni ’80 agli anni 2000.

Ross Gowing, game director, ha commentato:

Dirt Rally 2.0 Game of the Year offre il meglio del rally e del rallycross in un pacchetto completo. Il Colin McRae Flat Out Pack è il nostro omaggio al miglior pilota della sua generazione e sappiamo che è molto apprezzato dai nostri giocatori.

L’articolo Dirt Rally 2.0 GOTY è ora disponibile proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

DiRT Rally 2.0 GOTY debutta a fine marzo

Dopo essere stato selezionato come Best British Game ai BAFTA Games Awards 2020, Codemasters ha annunciato oggi l’uscita dell’esperienza rally completa con DiRT Rally 2.0 Game of the Year. In arrivo il 27 marzo su Pc, PS4 ed Xbox One.

I giocatori avranno il titolo principale (qui la recensione), le stagioni 1-4 con una varietà di veicoli, location, livree e nuovi contenuti bonus che celebrano la carriera e i risultati di Colin McRae. Gli appassionati che hanno acquistato DiRT Rally 2.0 Deluxe Edition o qualsiasi Season Pack completo riceveranno i contenuti bonus di Colin McRae gratuitamente come download digitale dal 24 marzo.

DiRT Rally 2.0 GOTY è l’ultimo titolo racing che celebra il meglio del rally e del rallycross, includendo 81 auto in 26 location. I nuovi giocatori potranno sperimentare un gioco di rally autentico e realistico che offre l’azione emozionante e frenetica del mondiale Rally organizzato dalla FIA: una tradizionale gara su pista con più giri con sei vetture.
I giocatori che possiedono la Standard Edition senza contenuti aggiuntivi possono acquistare i contenuti di Colin McRae come pack individuale tramite lo store digitale della loro piattaforma.

Il contenuto bonus, chiamato DiRT Rally 2.0, Colin McRae Flat Out pack, presenta la nuova location scozzese, Perth e Kinross, con 12 percorsi, la Subaru Impreza S4 Rally e la Subaru Legacy RS e 40 scenari che abbracciano la leggendaria carriera di McRae dal 1984 al 2006. I fan del Rally metteranno alla prova la loro bravura alla guida e affronteranno al posto di Colin una serie di sfide tra cui penalità di tempo, equipaggiamento danneggiato e guasti meccanici.
Gli scenari si svolgono in nove delle auto rese famose durante la carriera di Colin, inclusi molti veicoli iconici dei precedenti giochi Colin McRae Rally e DiRT.

Ross Gowing, game director di DiRT Rally 2.0 presso Codemasters, ha sottolineato:

Dopo dodici mesi di lavoro con la nostra community e il miglioramento di DiRT Rally 2.0, è fantastico avere un pack completo sia per i fan di vecchia data che per i nuovi giocatori della serie. L’aggiunta del pack Colin McRae Flat Out è la ciliegina sulla torta e il modo perfetto per il team di chiudere il capitolo DiRT Rally 2.0 e concentrarsi sul futuro del rally.

L’articolo DiRT Rally 2.0 GOTY debutta a fine marzo proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

DiRT Rally 2.0, in arrivo un dlc su Colin McRae

25 anni fa Colin McRae divenne campione del mondo di rally, diventandone uno dei simboli più fulgidi. Oggi Codemasters ha annunciato che il prossimo 24 marzo verrà rilasciato, come dlc di DiRT Rally 2.0 (qui la nostra recensione), il Colin McRae ‘FLAT OUT’ pack.

Il nuovo dlc, che sarà disponibile in contemporanea per tutti gli utenti (Pc, PS4 e Xbox One), sarà disponibile gratuitamente per tutti i possessori della Deluxe Edition o di qualsiasi full Season pack del titolo. Tutti gli altri potranno acquistare il contenuto attraverso la piattaforma digitale di riferimento.

Di seguito il trailer di annuncio ufficiale. Buona visione.

IL NUOVO DLC

Il Colin McRae ‘FLAT OUT’ pack di DiRT Rally 2.0  includerà la nuova location scozzese, Perth e Kinross, con 12 percorsi, la Subaru Impreza S4 Rally, la Subaru Legacy RS e 40 scenari che ripercorreranno la leggendaria carriera di Colin McRae. I fan del rally potranno vestire i panni di Colin con una serie di sfide che includeranno penalità di tempo, equipaggiamento danneggiato e guasti meccanici. Si potranno scoprire nove delle auto rese famose durante la carriera di Colin, incluse molte auto iconiche dei precedenti giochi Colin McRae Rally e DiRT.

Con quattro season di contenuti pubblicate dal lancio, DiRT Rally 2.0 è l’esperienza di racing definitiva che celebra il meglio del rally e del rallycross. I giocatori possono immergersi nel più autentico gioco di rally che include l’emozionante e frenetico Campionato mondiale di Rallycross ufficiale FIA: una tradizionale gara su pista, su più giri con sei auto.

DiRT Rally 2.0

A PROPOSITO DEL PACCHETTO

Ross Gowing, DiRT Rally 2.0 game director presso Codemasters, ha dichiarato:

DiRT Rally 2.0 è stato entusiasmante e il ‘FLAT OUT’ pack è il modo perfetto per concludere il viaggio. Sono passati 25 anni da quando Colin è diventato campione del mondo e questo contenuto è il nostro omaggio al più grande pilota di rally della sua generazione.

 

 

L’articolo DiRT Rally 2.0, in arrivo un dlc su Colin McRae proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Codemasters acquisisce Slightly Mad Studios

Codemasters ha annunciato di aver accettato di acquisire lo studio specialista in simulazioni di corse Slightly Mad Studios.

L’accordo consolida la posizione di Codemasters come sviluppatore ed editore di  prim’ordine nell’ambito dei videogiochi di corse, ed espande dunque il suo portfolio includendo l’acclamata serie di Project Cars, insieme a un titolo ancora non annunciato (forse Project Cars 3, di cui si vocifera già da inizio anno).

Codemasters

L’ACCORDO

Frank Sagnier rimarrà CEO di Codemasters Group (che ora include Slightly Mad Studios), mentre Ian Bell manterrà la sua posizione di fondatore e CEO di Slightly Mad Studios. Codemasters ora impiega circa 700 persone in tutto il mondo con uffici a Londra, Birmingham, Southam e Runcorn.

Entrambe le società condividono una ricca storia nella creazione di giochi di corse AAA. Mentre Codemasters risulta essere leader nel Regno Unito da oltre 30 anni, oltre a essere creatore delle acclamate proprietà intellettuali delle serie di DiRT, GRID e di quella ufficiale della Formula 1, Slightly Mad Studios, attivo da oltre 10 anni, ha dato vita all’acclamato franchise di Project Cars. Quest’ultimo studio ha lavorato su altre simulazioni di corse, inclusi due titoli Need for Speed ​​per conto di Electronic Arts.

A PROPOSITO DELL’ACQUISIZIONE

Frank Sagnier, amministratore delegato di Codemasters, ha dichiarato:

Siamo lieti di portare uno sviluppatore di giochi di corse così incredibile nella famiglia Codemasters, e questo inequivocabilmente ci porta a stabililrci come una potenza globale nello sviluppo di titoli di corse. Condividiamo la stessa passione e visione, e la nostra nuova partnership accelererà la nostra crescita. Con l’arrivo sul mercato di più servizi di streaming e la prossima generazione di console di gioco previste per il 2020, questo è senz’altro il momento perfetto per Codemasters per compiere il passo successivo.

Ian Bell, fondatore e amministratore delegato di Slightly Mad Studios, ha aggiunto:

Il nostro portfolio di giochi di corse combinate è l’invidia del settore, e questa nuova partnership ci consentirà di imparare gli uni dagli altri, condividendo risorse e sfruttando le piattaforme e la tecnologia emergenti. Il mio team è entusiasta di entrare a far parte di Codemasters e non vediamo l’ora di creare una relazione basata sulla creatività, la passione e il desiderio di creare nuove esperienze di guida che entusiasmino e delizino le nostre community di utenti.

L’articolo Codemasters acquisisce Slightly Mad Studios proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

GRID, la settimana prossima arriva la Season One

La Season One di GRID sarà disponibile da mercoledì 4 dicembre, cosi come annunciato da Codemasters. Il nuovo aggiornamento aggiunge ancora più varietà e imprevedibilità con l’arrivo dell’Hot Hatch Showdown.
I giocatori potranno accedere alla location preferita dai fan, Parigi, a quattro nuove auto e ad oltre 30 eventi di carriera. I contenuti della Season One saranno disponibili per tutti i giocatori che possiedono l’Ultimate Edition. Coloro che hanno acquistato la Standard o la Day One edition possono acquistare i contenuti della Season One separatamente tramite il loro negozio digitale preferito. Prima di addentrarci nel nuovo aggiornamento, ecco qui la nostra opinione sul gioco.

L’HOT HATCH SHOWDOWN

L’Hot Hatch Showdown vede l’aggiunta di quattro nuove e leggendarie auto al roster di GRID. I giocatori della Ultimate Edition possono mettersi al volante della MINI Hatch JCW, della Lancia Delta HF Integrale Super Hatch, della Renault Clio S1600 e dell’AUDI S1 quattro Concept. Giocabili in Career, Free Play e Multiplayer, le nuove Hot Hatch possono essere utilizzate in qualsiasi scenario di gara. Per i giocatori di GRID che non hanno l’Ultimate Edition, la Renault s1600 è disponibile negli eventi Free Play e Multiplayer come auto in prestito.
La modalità Carriera di GRID ora ha ancora più sfide in serbo, con la Season One che aggiunge altri 33 eventi Carriera. Disponibile per i giocatori della Ultimate Edition, vai al menu Carriera e passa alla nuova  tab per trovare due nuovissimi thread di carriera: uno con le nuove auto della Season One, l’altro con il roster delle auto esistenti.

Infine, stiamo aggiungendo all’elenco dei circuiti di GRID uno dei più amati dai fan, disponibile gratuitamente per tutti i giocatori.

Corri intorno all’Arco di Trionfo, sotto la Torre Eiffel e fai correre il tuo cuore per le strade di Parigi. Con tre percorsi diversi, ognuno con un’opzione inversa, Parigi è un circuito stretto e complesso, pieno di opportunità di sorpasso. Corri di giorno, di notte, sotto la pioggia, al crepuscolo o all’alba: tutte le opzioni sono disponibili per creare un evento da corsa da sogno, in una delle città più iconiche del mondo.

L’articolo GRID, la settimana prossima arriva la Season One proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

GRID, tutti in pista con la nostra recensione

A distanza di qualche anno dall’ultimo episodio, GRID torna sulla scena con un quarto gioco della sottoserie TOCA – World Touring Car. Con esso Codemasters mira in realtà a dare un nuovo inizio al franchising, come si evince dallo stesso titolo privo di qualsivoglia numero o sottotitolo che ne riveli la sequenzialità, proponendo un capitolo ancorato in parte alla tradizione, ma al contempo anche estremamente godibile, grazie a un modello di guida spiccatamente arcade.

Il titolo uscito pochi giorni fa, che si è avvalso della consulenza del pilota Fernando Alonso, anche se limitata ad alcuni eventi e al suo marchio di abbigliamento (Kimoa), punta infatti tutto sull’accessibilità e il divertimento derivante dall’alta velocità. Ma procediamo con ordine e vediamo di conoscere meglio questo gioco, che noi abbiamo recensito nella sua edizione Ultimate per PlayStation 4.

IL “NUOVO” GRID

Cuore pulsante dell’esperienza in GRID è la modalità Carriera. Sono circa un centinaio gli eventi disponibili in questa sezione del gioco, suddivisi in sei grandi gruppi indipendenti, da sbloccare progressivamente. Man mano che si raggiungono determinati obiettivi, infatti, si guadagnano soldi per acquisire nuovi veicoli (ci sono una settantina di mezzi con marchi reali come Ferrari, Alfa Romeo, Aston Martin, BMW o Chevrolet, suddivisi tra automobili, prototipi, Muscle-car, etc) ed esperienza (in base a tecnica, velocità e coraggio) con i quali vengono a loro volta sbloccati elementi per la personalizzazione delle vetture.

La modalità offre un buon numero di ore di gioco, ma manca di mordente e varietà: alla fine tutto è ridotto a un susseguirsi di gare nelle diverse categorie, spesso senza soluzione di continuità, affrontate con le più svariate classi di auto senza un ordine preciso. Lo scopo è quello, come scritto prima, di sbloccare altri eventi e racimolare crediti utili per l’acquisto di vetture più potenti indispensabili per poter competere nelle competizioni più avanzate. Nelle intenzioni del team di sviluppo questo avrebbe dovuto stimolare il videogamer a provare da subito vari tipi di macchine.

Ma nella realtà dei fatti, il dover gareggiare in diverse corse con veicoli sempre differenti, finisce invece per spiazzare l’utente, che in questo modo perde quel senso di progressione necessario per motivarlo a gareggiare. Di fatto viene a mancare quel particolare feeling che si istaura tra il giocatore e la sua auto gara dopo gara, nel tentativo di padroneggiarla al meglio. Avremmo, insomma, preferito una progressione più lineare e meglio strutturata rispetto a quella libera ma dispersiva proposta da GRID.

Oltre alla Carriera, GRID propone una manciata di modalità “classiche” per il genere, dalle corse libere alle sfide con Alonso, passando per degli eventi configurabili a piacimento e al gioco multiplayer online, con una serie di opzioni e sfide da svolgere con i propri amici o contro chiunque. Da questo punto di vista, dopo diverse gare disputate sulla rete, possiamo asserire che i server funzionano perfettamente, senza alcun ritardo o disconnessione. Dopo il lancio del gioco è stato avviato un sistema di eventi stagionali accessibili tramite Season Pass, che Codemasters ha preannunciato durerà per anni.

L’Ultimate Edition da noi recensita include i contenuti Season 1-3 in arrivo nei mesi successivi tra i quali 99 eventi extra (33 per stagione), 12 nuove auto (4 per stagione comprese la Aston Martin Vantage GT4, la Pontiac Firebird Modified, la Mitsubishi Lancer Evolution VI Time Attack, etc) & ricompense quali 5 Livree Carbonio GRID Edition (ognuna con un boost di PE) o lo Status VIP. E questo dovrebbe migliorare l’aspetto longevità scongiurando l’effetto noia. 

TUTTI IN PISTA!

Dal punto di vista del gameplay, il reboot punta ad accontentare un pubblico molto vasto di appassionati, dall’utente poco esperto di giochi di guida a quello più scafato. Ma rispetto alla sua tradizione, tradisce in parte la sua natura ibrida tra simulazione e arcade, mostrando una maggiore predisposizione per quest’ultima. “Quanto” dipende dalla combinazione delle impostazioni scelte dal videogamer, visto che la gestione della vettura e le condizioni di gara sono molto configurabili.
La chiave sta soprattutto nei cinque livelli di difficoltà dell’IA, nel sistema di danno e nei sei livelli tra cui l’ABS, il controllo della trazione e il controllo della stabilità possono essere regolati. È un gioco che si adatta, lo ribadiamo, a tutti i tipi di pubblico. L’obiettivo principale di Codemasters con GRID resta però quello di far divertire il giocatore, indipendentemente che vinca o perda una gara.

In generale, rispetto al passato, lo sviluppatore è intervenuto sui comandi, con un aggiornamento della sensibilità allo sterzo del sensore di movimento del controller, e sul modello di guida delle vetture, con una riduzione del loro livello di aderenza.
Altri ritocchi hanno coinvolto la gestione del controllo dell’ABS e della trazione posteriore per le auto che ne dispongono, così da ottenere una maggiore manovrabilità in frenata e una maggiore stabilità in uscita di curva. Che il titolo non pretende di offrire sensazioni realistiche come quelle di Project CARS o Assetto Corsa, ma quel tipo di coinvolgente divertimento che spinge l’utente a staccarsi a fatica dal pad/volante, preso dalla voglia di macinare chilometri a tutta velocità, lo dimostra anche la fisica delle auto. Quest’ultima risulta poco credibile anche per un titolo votato all’arcade, visto che lascia ampi margini agli errori del pilota, soprattutto quando si verificano delle collisioni.

I contatti tra due veicoli non influiscono troppo sul rendimento della macchina, e un eventuale scontro violento provoca la deformazione delle carrozzerie e la perdita di pezzi, senza però impattare più di tanto sul gameplay, con i mezzi che al massimo si limitano a rallentare a malapena. Non pretendevamo chissà cosa da un gioco poco votato alla simulazione totale, ma almeno un pizzico di realismo in più da questo punto di vista in base alle opzioni settate non avrebbe guastato.
Perché giocando con l’opzione per rilevare i danni alle vetture disabilitata, le differenze con quando invece è attiva diventano minime. Per fortuna che il nuovo metodo che regola l’intelligenza artificiale introdotto nel gioco, ovverosia il famoso Nemesis, garantisce un pizzico di pepe alle sfide: GRID incoraggia infatti le rivalità in pista, e con questa caratteristica basta “stimolare” un avversario “toccando” la sua macchina con la propria auto o provocarlo con una manovra azzardata, per renderlo più aggressivo e scorretto nella guida e nei confronti del giocatore.

CACCIA AL PILOTA

Invece di concentrarsi sulla vittoria della gara, a quel punto la loro missione diventerà quella di cacciarlo fuori pista e disturbarlo in ogni modo. L’importante è farlo arrivare dietro di loro o eliminarlo. Una ulteriore conferma della maggiore predisposizione arcade del progetto, rispetto a qualche velleità simulativa, ma anche di una certa esagerazione di fondo di questa meccanica di gioco: come scritto più volte nell’articolo GRID non è un titolo particolarmente indirizzato verso la simulazione pura, ma il ricorso dei piloti avversari ad atteggiamenti spesso dolosi ci sembra eccessivo e pensiamo che andrebbe un attimo rivisto da questo punto di vista.

Ad ogni modo, il nuovo sistema funziona bene, almeno ai livelli di difficoltà più elevati, e con oltre quattrocento personalità distinte, ciascuna con la propria prospettiva su come vincere o ostacolare il videogamer in base ai propri punti di forza, debolezza e abitudini, garantisce imprevedibilità alle gare.

Per chiudere questa analisi di GRID per PlaStation 4, dobbiamo parlare dell’aspetto tecnologico. Per quanto riguarda la grafica, il motore proprietario di Codemasters, ovverosia EGO, svolge appieno il suo lavoro: sulle auto e la loro modellazione, c’è poco da dire se non che sono ottimamente realizzate in ogni particolare, con un buon uso delle texture e dell’effettistica, come per esempio la riflessione per le carrozzerie. C’è perfino un editor che consente di modificare alcuni aspetti visivi delle vetture. Molto belli i circuiti, specie quelli fittizi urbani come San Francisco, L’Avana e Barcellona, davvero suggestivi e con un valido livello di dettaglio. In totale sono solo dodici, ma considerando le varie configurazioni e i percorsi alternativi anche per quelli tradizionali come Indianapolis, Sepang e Silverstone, riprodotti in maniera fedele alle controparti reali, si arriva a un totale di ottanta varianti.

In più in ognuno di loro è possibile gareggiare sia in diversi momenti della giornata che con condizioni meteo differenti. Buoni in tal senso anche gli effetti particellari e quelli legati proprio alle condizioni climatiche, anche se non raggiungono il livello di altre produzioni di genere. Il tutto senza influire minimamente sulla fluidità del gioco e sul senso di velocità che è fondamentale in questo genere di arcade.

Deludente invece la regia: GRID non dà molto peso all’evento gara dal punto di vista “televisivo”, pertanto mancano le presentazioni televisive dalla griglia di partenza e perfino le cerimonie sul podio. Un vero peccato. Per quanto riguarda infine la parte sonora, ottimi gli effetti “da pista”, dal suono delle gomme che stridono sul terreno bagnato al rombo dei motori di ciascun veicolo, buona la colona sonora e solo discreto il doppiaggio in italiano che si limita a certi interventi fuori campo prima e durante le corse.

COMMENTO FINALE

GRID torna sulla scena con un reboot tutto sommato riuscito. L’obiettivo principale di Codemasters era infatti quello di far divertire il giocatore, indipendentemente dal risultato in gara, e in tal senso sembra averlo centrato.

Con GRID, infatti, il team di sviluppo è riuscito a ricreare un’esperienza di corsa piacevole e senza eccessivi fronzoli, fatta di gare spettacolari e sfide ad alta velocità, seppur in parte limitata da una fisica eccessivamente arcade e dall’assenza di profondità e varietà soprattutto in quella che è la sua modalità principale, ovverosia la Carriera. Un gioco quindi non esente da difetti, ma di certo adatto a tutti coloro che vogliono gettarsi in pista e correre a tutta birra senza preoccuparsi troppo di badare all’eccessivo realismo.

L’articolo GRID, tutti in pista con la nostra recensione proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Grid, trailer di lancio

Mancano sette giorni al debutto di Grid. Codemasters ha pubblicato il trailer di lancio per il racing in arrivo il prossimo 11 ottobre su Pc, PS4 ed Xbox One.

I giocatori possono vivere l’atmosfera e l’entusiasmo degli sport motoristici mentre gareggiano con l’unico obiettivo di essere incoronato campione del mondo. In Grid sarà possibile correre sotto la pioggia, superare l’iconica Ala di Silverstone e divertirsi per le strade di Barcellona ma anche forgiare accese rivalità attraverso una grande varietà di circuiti e piste nella propria avventura verso la gloria.

Ecco la clip di lancio. Buona visione.

Codemasters ha diffuso anche alcune immagini inedite di accompagnamento del gioco che, ricordiamo, si avvale della consulenza tecnica del due volte campione del mondo di Formula 1 Fernando Alonso.


















L’articolo Grid, trailer di lancio proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Grid 2 non è più disponibile su Steam

A pochi giorni dalla notizia della rimozione di Ducktales Remastered , GRID 2 ha subito la stessa sorte su Steam. Anche il titolo targato Codemasters deve essersi trovato di fronte alla scadenza delle licenze (dai modelli delle auto ai brani della colonna sonora), il cui mancato rinnovo ha decretato la fine della disponibilità sullo store di Valve. Lo riporta PcGamer.

Come è già accaduto con altri titoli, su Steam il noto gioco di corse rimarrà comunque disponibile nelle librerie digitali dei possessori, disponibile al download e all’utilizzo. La stessa pagina del negozio risulta ancora esistente, seppur con una dicitura che ne comunica la cessazione della vendita.

Lo scorso marzo GRID 2 è stato distribuito gratuitamente sull’Humble Store: una procedura che si era già vista con il primo GRID, riscattabile a costo zero per un periodo di tempo limitato e successivamente rimosso da Steam. Ciò è sicuramente positivo per gli appassionati della serie, vogliosi di conservare i titoli ai quali sono tanto affezionati. Di certo sarebbe più spiacevole avere a che fare con la scomparsa di un titolo da un giorno all’altro, come è accaduto di recente con Alpha Protocol, rpgdi spionaggio targato SEGA.

Il prossimo titolo della serie Codemasters, chiamato semplicemente GRID, sarà disponibile a partire dall’11 ottobre. Qui ne trattiamo alcuni dettagli.

Davide Viarengo

L’articolo Grid 2 non è più disponibile su Steam proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Grid, alla Gamescom 2019 le prime prove esclusive

Chi vorrà provare Grid per la prima volta, potrà farlo alla Gamescom 2019 di Colonia dal 20 al 24 agosto prossimi. L’annuncio arriva da Codemasters, sviluppatore del nuovo capitolo della serie racing.

Gli appassionati potranno divertirsi col gioco allo stand Deep Silver nella Hall 9 ed allo stand Microsoft Xbox nella Hall 8.

I fan potranno partecipare a gare ad altissima velocità sfidandosi contro 400 piloti dell’intelligenza artificiale con personalità tutte diverse. Gli utenti incontreranno nemesi e scriveranno le loro storie mentre spingono alcune delle auto più iconiche ai loro limiti.

Chris Smith, il direttore dei lavori su Grid, ha sottolineato:

Il team è stato sorpreso dall’amore e dall’accoglienza positiva che Grid ha ricevuto dal suo annuncio a maggio. Siamo così entusiasti di mostrare alla community le nostre gare automobilistiche imprevedibili alla Gamescom. Non vedo davvero l’ora di osservare tutti i giocatori divertirsi con Grid e creare le loro storie, spero di incontrare anche te lì.

Giusto ricordare che Grid sarà pubblicato il prossimo 11 ottobre su Pc, PS4, Xbox One ed a novembre su Stadia, la nuova piattaforma di Google dedicata al gaming streaming. I giocatori che prenoteranno la Ultimate Edition avranno un accesso anticipato di 3 giorni.

Di recente Grid è stato protagonista di un interessante video gameplay giocato dagli sviluppatori che hanno dato “la caccia” a Fernando Alonso sul circuito cittadino di Havana. Lo stesso ex campione del mondo di Formula 1, ed uno degli ultimi idoli in “rosso” ha firmato come race consultant (consulente di corse) e comparirà stabilmente nel gioco.

L’articolo Grid, alla Gamescom 2019 le prime prove esclusive proviene da IlVideogioco.com.

(altro…)

Rimaniamo in contatto

Hai una idea? Un prodotto che vorresti farci recensire? Oppure vorresti collaborare con noi?

Scrivici una email

admin@cellicomsoft.com

Seguici su Facebook

cellicomsoft su Facebook

Scarica l'app Android

cellicomsoft su Play Store

Contact Us